Chi siamo

1999
E' l'anno che segna la nascita del "Concentus Serafino Aquilano", che si impone subito con un'intensa attività concertistica e la cura di produzioni di livello e risonanza nazionali quali ad esempio: "FILIPPO PALIZZI: UN ANGOLO DI VITA" recital che segue il percorso tracciato da lettere autentiche che il pittore di Vasto (CH) scrisse negli anni '80 a familiari e amici. Righe dalle quali scaturisce la sua anima d'artista, pagine affidate a voci recitanti intrecciate a pagine musicali dell'epoca affidate alle voci e agli strumenti del Concentus Serafino Aquilano

Sogno
Manlio Fabrizi, Direttore Artistico del "Concentus Serafino Aquilano" Maestro dall'esperienza pluridecennale artefice di questo miracolo in cui voci di uomini e donne si compongono e si armonizzano per dare vita ad un unico poliedrico, strumento delicato e vigoroso. Ogni concerto vissuto non solo come una scelta culturale ma, viaggiando su frequenze musicali e dialettiche, come esperienza comunicativa che coinvolge esecutori e pubblico, regalando momenti di forte carica emotiva. Spericolato, coraggioso, mai sopra le righe nella scelta di pagine da affidare alle voci: già nella SCHOLA CANTORUM S. SISTO, il coro da lui curato e diretto dal 1977 fino al gennaio 1999, i repertori avevano la forza della tradizio- ne e dell'innovazione.
nel 1981 incisione di " TIRA JU SPACU"
nel 1997 incisione di "LIBERI DI"
nel 2010 incisione di "L'AQUILA NON HA MAI SMESSO DI VOLARE"
nel 2010 realizzazione del DVD "PUNTO DI VISTA 99"
nel 2011 CD dei brani di "PUNTO DI VISTA 99"

Tradizione e Innovazione
Un repertorio vastissimo di brani tradizionali, commerciali e inediti composti dal M° Manlio Fabrizi; arrangiamenti innovativi e d'avanguardia accompagnati da validi strumentisti; estrema cura nei dettagli della polifonia. Sono questi gli elementi che caratterizzano il "Concentus Serafino Aquilano".
Temi mai casuali che, proiettati nel futuro, cercano di far propria la spirale evolutiva dell'animo umano sfiorando con delicatezza e decisione i grandi temi.

Olismo
Tradizione, Avanguardia, Armonie che si intrecciano come elementi di un gruppo di individui che si uniscono per dare vita ad un coro. Coro dunque come intreccio di voci che camminano e si elevano e fanno del canto preghiera Canto che non è più soltanto una scelta culturale, ma si propone come viaggio ed esperienza comunicativa che coinvolge alcuni temi chiave dell'esistenza umana.

Questo è il "Concentus Serafino Aquilano".

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Maggiori informazioni.